Una tradizione che ha radici molto lontane...

Bologna ha una grande tradizione radicata nelle osterie, esse hanno rappresentato già dal 1300 quel desiderio conviviale dello stare assieme davanti ad un buon bicchiere di vino. Pensate che già nel 1396 a Bologna esistevano 32 osterie, esse accoglievano viandanti, pellegrini, artisti, nobili, poeti, che si riunivano con lo stesso desiderio: un buon bicchiere di vino e un pasto caldo dal sapore tradizionale, come fatto a casa. Le osterie erano luoghi estremamente importanti e rappresentativi per la comunità dei Bolognesi, erano parte delle tradizioni del territorio. Nel 1700 Mitelli creò il il gioco delle osterie: una sorta di gioco dell'oca. Oggi la Fontana è una delle tre osterie, presenti nel gioco, che è rimasta nel panorama bolognese.

...che ancora oggi si mantiene ed evolve grazie a chi la mantiene viva.

Un giovane ragazzo, Luca Righetti, ispirandosi a Mitelli ha ripreso in mano la tradizione di questa osteria e il 4 settembre del 2014 ha ri-aperto l'Osteria la Fontana.

"La sfida è stata quella di riproporre sapori, profumi e soprattutto l'atmosfera speciale che ha un'osteria. Un luogo che sa di casa e che sai essere sempre lì per te, pronto ad accoglierti. Ciò che mi ha spinto è stata la mia grandissima passione per Bologna e la sua tradizione culinaria."

E' impossibile resistere!

Quando varchi la soglia vieni letteralmente accolto, o meglio avvolto, da quella che è l'essenza di Bologna: profumi, e sapori tradizione di questa città e di tutto il territorio.

Tradizione, materie prime d'eccellenza, e l'amore per la cucina del nostro chef, sono gli ingredienti principali di ogni piatto.

Seguici sui nostri canali